Tecniche di ascolto per una buona comunicazione

Tecniche di ascolto per una buona comunicazione

Ascoltare richiede allenamento, occorre saperlo fare.
Ecco alcune tecniche di ascolto per migliorare la propria comunicazione

Ascoltare non solo con le orecchie ma con gli occhi e il corpo può mettere a suo agio un’interlocutore difficile, occorre armonizzarsi al ritmo dell’interlocutore anche quando parliamo noi, in particolare :

Essere veloci con chi ama parlare veloce , più lenti con chi  ama il ritmo lento , questo processo viene chiamato MIRRORING

Inoltre è importante :

  • Non interrompere : serve a porre l’attenzione all’interlocutore osservando i cambi di espressione e di postura
  • Prendere appunti : rappresenta la voglia di ascoltare
  • Riassumere quello che abbiamo ascoltato : rafforza il rapporto di fiducia con colui o colei (TECNICA RIFLETTENTE)

Dopo questa fase si passa alle domande :

Domanda Chiusa e Domanda Aperta

La domanda aperta è una domanda che permette di conoscere in maniera più approfondita cosa ne pensa l’interlocutore

Ad esempio :

quali sono stati i criteri che l’hanno portata a scegliere la sua banca attuale ? 

La domanda chiusa invece si può rispondere solo con SI/NO

E’ soddisfatto dei risultati ottenuti ?

La domanda chiusa è più immediata e impedisce di ascoltare in profondità cosa ha da dire l’interlocutore, mentre le domande aperte favoriscono la disponibilità dell’interlocutore a dare risposte articolate e servono a coinvolgerlo perché offrono la possibilità di chiarire le sue opinioni.

Attraverso le domande chiuse possiamo fare verifiche , precisare aspetti di dettaglio e in definitiva ottenere notizie precise e specifiche chiudendo una trattativa.

E tu quale tecnica ascolti ?
Seguici sulla nostra pagina FB e dicci la tua !